Categoria: Libri

Lissy è stata qui

Mattonelle scheggiate e una vecchia pelliccia, immagini che lasciano scie crude, un viaggio nel deserto, la ricerca del fuoco. Lissy è stata qui, tra le migliaia di volti coperti di sabbia della Giordania, sulla strada resa fangosa dal temporale, in un maneggio fuoriporta di Palmerston, sui marciapiedi sporchi di Toronto, in un giardino rugiadoso di […]

“Il giorno in cui diedi fuoco alla mia casa” di Francesca Mattei ovvero, considerazioni sul racconto breve in Italia

Partiamo da una banalità: non si dovrebbe mai giudicare un libro dalla sua copertina. Ma, in questo caso, è giusto farlo. Un plauso, in forma di premessa a questa recensione, va a Pidgin Edizioni, casa editrice napoletana nata nel 2017, per il coraggio con cui punta sistematicamente su forme narrative inconsuete nel mercato italiano – […]

“Malina” di Ingeborg Bachmann

Non molti autori germanofoni della seconda metà del Novecento godono di grande fama in Italia, ma molti degli intellettuali tedeschi e austriaci di quel tempo furono uniti da un nobile obiettivo comune che andrebbe quanto meno riconosciuto: quello di restaurare la cultura e l’identità tedesca dopo gli orrori della Seconda guerra mondiale. È questo il […]

“Don Chisciotte, U.S.A.” di Richard Powell ovvero, riscoperta, satira e antimilitarismo

Il termine CIA mi suonava vagamente familiare, ma non riuscivo a ricordare che cosa significasse esattamente. “Non conosco molto bene quella sigla” dissi. “Che voglia significare, forse, Comitato Internazionale dell’Amicizia, o qualcosa del genere? Potrei risolvere la recensione di Don Chisciotte, U.S.A. di Richard Powell in tre semplici frasi. La prima: quest’opera è un piccolo […]

“Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio” di Italo Calvino

Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio è un libro che mi è stato regalato da Semola quando era ancora il mio coinquilino londinese. Come sempre, mi piace ascoltare le proposte dei miei amici e così mi sono immerso in questa lettura molto affascinante.  L’opera di Calvino rientra nel ciclo di lezioni che avrebbe […]

“Memorie del sottosuolo” di Fëdor Dostoevskij

Il nostro proprio volere, spontaneo e libero, il nostro proprio capriccio, anche se stravagantissimo, la nostra fantasia, irritata a volte magari fino alla pazzia, tutto ciò è appunto quello stesso vantaggiosissimo vantaggio tralasciato, che non rientra in nessuna classificazione e a causa del quale tutti i sistemi e le teorie se ne vanno continuamente al […]

“Estensione del dominio della lotta” di Michel Houellebecq

Michel Houellebecq è senza dubbio uno degli autori contemporanei più controversi e dibattuti del panorama europeo. Cinico interprete della decadenza dell’uomo moderno, è considerato  da molti come uno dei massimi portavoce della società odierna. È stato tanto elogiato quanto fortemente criticato, accusato di razzismo, misoginia e nichilismo. Tuttavia, sia che si ammiri la sua penna […]

“Il racconto dell’ancella” di Margaret Atwood

In un futuro non troppo lontano, Offred – è questo il nome fittizio della protagonista, letteralmente «di Fred», «di proprietà di Fred» – vive all’interno di una struttura costruita appositamente per sorvegliare e contenere le donne. Viene tenuta costantemente d’occhio non solo da quelle che sono, di fatto, guardie carcerarie, ma dalle stesse donne che […]

“La forza di crederci nonostante tutto” di Francesca Corrone

È l’8 Marzo 2010 e ci troviamo all’Università degli studi di Messina, facoltà di Scienze Pedagogiche. Francesca Corrone, oggi pedagogista, deve sostenere un esame particolarmente significativo per lei: Didattica speciale. L’interrogazione con la professoressa Curatola procede bene, ma la studentessa non è pienamente soddisfatta: vorrebbe dire cosa pensa davvero di quella “didattica speciale” descritta nei […]

Giulio, ovvero del perdono. “Salvamento” di Francesca Zupin

Giulio e Stella convivono da diversi anni e stanno per sposarsi. La loro quotidianità è serena e infelice. Perché è nella natura di Stella essere infelice. Ma anche perché qualcosa è cambiato. Sembra sia tutta colpa di un pesce, anzi di tre pesci che, emblematicamente, portano i nomi della Trinità. Tre pesci condannati allo stesso […]